fbpx
Via Papa Giovanni XXIII - Capriate San Gervasio
Lunedì-Venerdì 8.30-12.00 / 14.00-18.30 | Sabato 8.30-12.00 / 14.30-18.00
02 90963724

Come richiedere l’ incentivo per il Conto Termico ?

consulenza incentivo conto termico

INCENTIVO CONTO TERMICO

Il Conto Termico è un meccanismo di agevolazione istituito dal DM 28/12/2012 volto ad incentivare gli interventi necessari ad aumentare l’efficienza energetica degli edifici e a promuovere l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili come la biomassa, tale sistema è stato rivisto e migliorato con il nuovo DM 16/02/16 attualmente in vigore. Tra gli interventi previsti, rientra anche l’installazione di una nuova stufa a pellet, camino a pellet e camino a legna.

COME FARE LA RICHIESTA DELL’ INCENTIVO AL CONTO TERMICO ?
Per poter procedere con la richiesta dell’incentivo conto termico e garantirne l’ottenimento, è necessario che l’impianto esistente venga messo a norma di legge e certificato.
Successivamente il cliente finale deve fornire, a chi ne fa richiesta, in questo caso il proprio rivenditore sia esso a Bergamo Monza Milano Roma Torino, una serie di documenti.

  • DOCUMENTO D’IDENTITA’ IN CORSO DI VALIDITA’ DEL SOGGETTO RESPONSABILE BENEFICIARIO DELL’INCENTIVO.
  • VISURA CATASTALE e DATA DI ACCATASTAMENTO + anno realizzazione immobile
  • CODICE IBAN + SWIFT
  • FOTOGRAFIE PRIMA ( vicino e lontano + targa vecchio generatore presente se installato dal 2006)
  • FOTO DEL VECCHIO GENERATORE FUNZIONANTE ( ACCESO)
  • FOTO ATTACCO CANNA FUMARIA VECCHIO GENERATORE DA SOSTITUIRE
  • FOTOGRAFIE DOPO (vicino e lontano)
  • FOTO NUOVO GENERATORE FUNZIONANTE ( acceso)
  • FOTO ALLACCIO CANNA FUMARIA NUOVO GENERATORE
  • FOTOGRAFIA TARGA NUOVO GENERATORE (si trova sul retro dell’apparecchio)
  • PIANTINA APPARTAMENTO in caso di asseverazione (se supera 10% vecchio)
  • MODULI 3E STUDIO COMPILATI E FIRMATI
  • FATTURE ACQUISTO
  • CONTABILI DEI BONIFICI ORDINARI ( no detrazioni fiscali) ESEGUITI CON RIPORTATA NELLA CAUSALE LA SEGUENTE DICITURA: D.M. 16/2/16, data e numero fattura, codice fiscale del soggetto responsabile,codice fiscale/partita iva del beneficiario.

Esempio: “D.M. 16/2/16 ft.73 DEL 30-6-17 SRVCNB81L21H471Y Beneficiario 01926130160”

(Rif. Decreto)+(Numero e data ft)+(Codice fiscale cliente)+ ( Cod. fisc / Partita Iva Beneficiario)

SE LA POSIZIONE DEL NUOVO GENERATORE E’ DIVERSA DALLA POSIZIONE DEL VECCHIO SERVONO INOLTRE:

  • FOTO DEL LOCALE DOPO LA RIMOZIONE DEL VECCHIO GENERATORE
  • FOTO PARTICOLARE CHIUSURA CANNA FUMARIA
  • FOTO DEL LOCALE PRIMA DELL’INSTALLAZIONE DEL NUOVO GENERATORE
  • PLANIMETRIA DOVE INDICARE POSIZIONE DEL VECCHIO GENERATORE, POSIZIONE DEL NUOVO, TERMINALI DI EROGAZIONE E STANZE RISCALDATE PRIMA E DOPO CHE DEVONO ESSERE LE STESSE.

Una volta reperita tutta la documentazione necessaria, il personale della azienda che svolgerà la consulenza per la richiesta dell’incentivo del conto termico, potrà caricare a portale la pratica e richiedere l’ottenimento dell’incentivo stesso.

VORREI FARE IL LAVORO MA NON HO LA POSSIBILITA’ DI PAGARE L’INTERO IMPORTO IN UN’UNICA SOLUZIONE, come fare?

Nessun problema!!! Nuova Edil Materiali offre ai propri clienti anche un servizio di pagamento personalizzato (servizio soggetto a costi e approvazione), che vi permetterà di pagare in comode rate mensili, anche a tasso zero e ottenere comunque l’incentivo entro 90 gg dall’attivazione del contratto col GSE.

Facciamo un esempio per capire meglio:

Totale fattura € 4.000,00
Incentivo spettante GSE entro 90gg – € 1.500,00
Totale a carico del cliente € 2.500,00
Importo finanziato € 2.500,00
Anticipo Cliente € 1500,00

DEVO CONSERVARE QUALCHE DOCUMENTO DOPO AVER RICHIESTO ED OTTENUTO L’INCENTIVO?

La Risposta è SI, il cliente dovrà conservare per i 5 anni successivi una serie di documenti, tra i più importanti ci sono: il certificato di smaltimento della vecchia stufa a pellet, camino a legna, camino a pellet , il certificato del nuovo generatore installato che attesta i requisiti necessari alla richiesta d’incentivo (rilasciati dalla Nuova Edil Materiali), le fatture di acquisto del pellet certificato A1 e i certificati di manutenzione dell’impianto rilasciati dai centri assistenza autorizzati o dal nostro centro assistenza interno IDROSTYLE di Vito Greco.
Per concludere, questo sistema ha permesso di rottamare molti apparecchi obsoleti e pericolosi tra cui caldaie a gasolio, caldaie a pellet, camini a pellet, stufe a legna e stufe a pellet, ma soprattutto ha dato la possibilità a molti utenti di mettere finalmente a norma di legge il proprio impianto idraulico o la propria canna fumaria, assicurando così una condizione ottimale di sicurezza nella propria abitazione.


This entry was posted in Ultimi articoli. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.